Temporale

image

Incupisce il cielo il suo bel volto,
come bambino che attende la sgridata
e sbuffa per esser stato colto
con le dita nella marmellata.
Intanto grida la madre, come tuono,
e come lampo il bimbo fugge lesto
poi s’arresta ad implorar perdono
con lo sguardo grigio, cupo e mesto…
Ad un tratto ecco il pentimento:
dai suoi occhi, come per incanto
inizia un gocciolare lento
che sfocia in fragoroso pianto.