Maternità

image

Cercai invano, per infinito tempo,

un ventre materno in cui poter tornare
ed esser nuovamente seme,
uovo,
feto.
L’ho travato tra le braccia possenti
di un uomo dalle lunghe ciglia,
dagli occhi di materna madre.
Mi sono rannicchiata sul suo villoso petto
per nove mesi, o forse anni, o secoli…
…Ora e’ il risveglio
Gli occhi mi dolgono di luce,
la bocca non sa più parole,
gli arti cercano equilibrio
Sono pronta a rinascere,
partorita dalle braccia possenti di un uomo
dagli occhi di materna madre,
io
che bevvi velenoso dolore
nel liquido amniotico in cui fui annegata
affinché un utero mi vomitasse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...