Giuda e Gesù

image

Tremanti le membra, il viso sconvolto,
fisso lo sguardo sul pallido volto:
” Macabro il gioco del tuo genitore,
ben disegnato, mio dolce Signore,
perché il suo mite, umile agnello
un mostro doveva condurre al macello
E quel mostro fui io e dal tragico evento
bacio la vittima del tradimento.

Fui mera pedina sotto il Suo dito,
tu invece sapevi…tu mi hai tradito!
Tu invece sapevi che, io ignaro attore
venduto avrei a poco il mio onore
per garantirti nei secoli amore…

…Guarda ora Cristo la “tua” umile chiesa,
puzza di sangue e arrosto di strega,
d’oro opulenta e di corruzione,
e tu non sei che la star del copione.

Idolo eterno di cuori senz’occhi
droga per menti che piega ginocchi

Pena mi fai, mio caro fratello!
Da libero uomo ti fecero agnello!”

 
”Guardami Giuda, non sono che un uomo,
certo sbagliai e ti chiedo perdono…
Fui figlio fedele a un Padre-padrone
mio unico dio, mia sola ragione
per cui non fummo che marionette
che per la gloria mosse e vendette”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...